Sgarbi contro il padiglione Expo Irpinia, nella terra delle capre (Abbazia del Goleto, 3 agosto 2015) con VIDEO

sgarbi

Nuovo appuntamento al Goleto, stavolta c’è Sgarbi. All’evento organizzato da Luca Pugliese ci sono più pseudo-giornalisti asserviti e falsi critici d’arte alle prime file  che semplici curiosi o appassionati di arte ma Sgarbi non arriva. I sinistroidi buonisti e ipocriti avellinesi di Sel non sono venuti per indignazione partitica, ma ci sono tutti i giovani e vecchi rampanti del Pd e di Forza Italia. Sta quasi per piovere, è passata un’ora e mezza e Sgarbi non arriva. Siamo insomma alle solite, per assistere a mezz’ora di convegno si attende quattro ore. Penso che nessuno abbia un cazzo di meglio da fare il tre agosto in Irpinia. C’è più gente che con Capossela ma stavolta nessuno di Calitri, a parte uno. Qualcuno inizia a fare l’imitazione con il celebre “capra, capra!”. Sgarbi nella terra delle crape cosa potrà mai dire a parte rilevare lo squallore della ricostruzione irpina (Goleto compreso)?
1…2…3 campari soda, mi sono già rotto il cazzo. Farò la fine della presentazione di Capossela e mi viene voglia di picchiare qualche giornalista. C’è un pubblico di merda che aspetta da due ore. Ricominciano le osservazioni del cazzo: “speriamo che dice capra” “me volìa fa la foto assieme”. Si sente una fragranza di merda di pecora in lontananza. Poi arriva a bordo di una Citroen c5. Appena scende dall’auto qualcuno gli si rivolge così:  “vitto” puozzi sta buono!”. Immediatamente viene preso d’assalto dai giornalisti che gli impediscono di visitare il Goleto. Qualcuno urla: “via i fotografi!” poi inizia la serie di “quelli che devono parlare prima e nessuno li sente”, tra tutti il sindaco di Sant’Angelo che usa un eufemismo: “abbiamo avuto qualche scempio sul territorio” e gli consegna una targhetta. Io spero tanto che Sgarbi dica che questo Goleto ricostruito così è “una cacata pazzesca” (anche se oggettivamente non lo è),  perché se lo dicesse lui diventerebbe vero e perché demolire il Goleto vorrebbe dire abbattere il simbolo della folle, grottesca e patetica valorizzazione del territorio in atto da qualche anno. Ma Sgarbi è straordinario lo stesso, apprezza il Goleto e dice: “mi scuso per il ritardo, questa era una delle poche aree d’Italia che non conoscevo, non mi aspettavo questa meraviglia romanica e post romanica”. Altre frasi memorabili e condivisibili del convegno: “il padiglione Expo Italia è il più brutto del mondo”, “la Campania è l’ultima regione per attrazione turistica”. E su De Mita e sulla cultura nel territorio: “qui non c’è traccia di gay in tutto il territorio eccetto forse Pugliese…a Nusco purtroppo De Mita non era omosessuale”. Sul museo Madre di Napoli: “il Madre è un museo di mafiosi che hanno deciso che devono andare in quel museo […] accolgono opere provenienti da New York a Francoforte ma non sono presenti artisti napoletani”. Un altro affondo è per il Giffoni film festival:
“il finanziamento al festival di Giffoni è di 16 milioni di euro, nemmeno al festival di Venezia…lo stato dà soldi peggio della mafia…” e poi: “cerchiamo di portare una parte dei soldi di Giffoni qui al Goleto”.
Dopo aver criticato abbastanza duramente l’arte pittorica di Pugliese critica anche la vecchia usanza del matrimonio: “Il matrimonio è un danno, vale per la generazione fino all’età del nostro parroco…”.
Ma la parte migliore ariva nel finale, quando parte della gente se n’è già andata: “Il padiglione irpinia c’è ma non c’è un cazzo dentro, è una cosa assurda, sarà l’effetto di De Mita per cui Napoli era Avellino-mare”: Credo che anche Vittorio Sgarbi abbia colto questo DELIRIO della valorizzazione che ha colpito gli irpini e che li sta rendendo ormai ridicoli in tutta Italia. Chapeau Sgarbi.

Video:

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s