Per farla finita con l’Irpinia

Perché farla finita? Intanto questo posto si identifica con quella parola troppo simile ad ironia ed eroina. Ed è già tanto.

Troppi psicopatici in giro che andrebbero messi in manicomio. E invece qualcuno di loro, qualche psicopatico, ha fatto in modo che i manicomi chiudessero. E adesso questi soggetti ce li troviamo tutti a spasso a romperci i coglioni. La megalomania, la paranoia, le manie di grandezza e a volte persino i deliri mistici e di onnipotenza hanno avuto la meglio sulla ragionevolezza, viviamo in una società fatta così. Dobbiamo avere paura che il nostro vicino di casa ci ammazzi nel sonno senza motivo.

Ho spaccato una sedia contro al muro e varie bottiglie di vino, ho pisciato per terra, ho buttato tutti i libri per aria; la loro psicopatia mi ha innescato un’ira furiosa. La psicopatia è contagiosa; i Bimbiminkia brufolosi nerd e figli di puttana sono al potere e va tutto male. Abbiamo perso, siamo gli sconfitti, gli onesti. Quando si arriva a questo punto il futuro è peggio di un incubo, l’unica cosa da fare è andarsene via lontano dall’Irpinia e dall’Italia, magari su un’isola semi deserta del Pacifico. Si, esiste anche un’Altra Irpinia, ma anche quella fa schifo. Quest’anno pare che anche la neve si sia stancata di cadere su questi paesi. Cade sfiancata ed esausta pure lei, in piccoli fiocchi paranoici. Da qui non è che la gente emigra per trovare denaro in altri posti. La gente qui paga per stare altrove.

E’ iniziato un nuovo anno nel peggiore dei modi al freddo di un capannone ostile. E’ iniziato febbricitante con una marmaglia insensata urlante, con un fastidioso brusio di sottofondo, con risse sfiorate, con gambe stanche. Quando hanno chiuso i manicomi non hanno previsto la tragica conseguenza sociale di certi ritrovi malsani.

Mi assumo le responsabilità dell’abbandono, mi assumo la responsabilità di aver buttato io lo straccio sul ring. SONO STATO IO. Puntate pure le vostre luride dita per sentirvi innocenti e puri, eccolo qua il cattivo. Per le persone normali è’ molto più facile farsi arrecare danno che non recarlo a qualcun altro e assumersi ogni colpa, ribadendo con forza e di continuo la presa della decisione. La mia colpa è di non aver fatto solo e sempre di testa mia, così oggi mi sento allo stremo, esausto, inerme e in pericolo, come l’ultima foglia secca rimasta su un albero malato d’inverno. Nessuno è dalla mia parte a parte le benzodiazepine. Credo che stasera brinderò con birra e Xanax e me ne andrò a letto ma dopo aver scritto questa cosa.

Ti ritrovi in una guerra che non vuoi combattere, vorresti solo fargli capire che il messaggio è vaffanculo, sparisci e lasciami in pace. E invece no. Mentre tu sei alla dodicesima birra Lui gioca a scacchi lucido con il tuo culo. Lo psicopatico è sempre in attesa, sempre in agguato, è sempre dietro l’angolo ad aspettare l’occasione giusta per mettere in mostra il suo Ego smisurato. Avverto un pericolo.

Sono le 6 e 10 di mattina. Solo un attimo prolungato di riflessione con il culo sulla neve. Ubriaco. Scrivo solo questa cosa e me ne vado, aspettando che parta la musica finale del film “aspettando invano”.  Ho riflettuto tanto ed ho capito che il problema siete voi, non è quel vecchio mostro del tutto somigliante a Sauron, non è nemmeno il petrolio, è il vostro DNA che non funziona. Occorrerebbe estinguervi.

Stare da soli è triste ma stare insieme è una tragedia. Non porto rancore al nulla, mai. Taglio i rapporti e basta. È una formalità.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s